2017 STAMPA

2017 STAMPA

stampa1

.

.

.

.

.

.

.

DA “IL PICCOLO”

13/08/2017 Esibizione cinofila alla festa dello sport

In svolgimento nella zona del campo di calcio a Pieris fino a venerdì al 21 agosto la Festa dello sport. Oggi apertura alle 18 non solo con la consueta apertura dei fornitissimi chioschi enogastronomici, ma anche con l’esibizione del club cinofilo Il cane di Fiumicello. Molte saranno le iniziative sportive organizzate dalle associazioni affiliate alla Polisportiva Pieris, ma anche dalle associazioni del territorio che hanno scelto il palcoscenico della Festa dello sport per farsi conoscere a una platea più vasta, come ad esempio i Sentinels Isonzo di Ronchi dei Legionari, freschi campioni d’Italia 2017 di football americano, che saranno protagonisti di una dimostrazione venerdì 18, alle 19. La musica delle migliori orchestre spettacolo farà ballare tutti, ma proprio il 18 agosto ci penserà Dj Zippo a movimentare la serata. A chiudere la Festa dello sport, il 21 agosto, sarà non solo il tradizionale torneo di calcio Memorial Franco Puntin organizzato dagli Amatori calcio Pieris, ma anche la tombola dal montepremi di 3.500 euro.

07/08/2017 Festa dello sport sulla rampa Tornei, chioschi e musica

Torna a Pieris, nel campo di calcio, da venerdì al 21 agosto la Festa dello sport, una vetrina per le associazioni e gli atleti del territorio, ma anche un appuntamento ricco di musica, ballo e ben sei tombole per un montepremi totale di quasi 13mila euro. Per organizzare la 31esima edizione della manifestazione la Polisportiva Pieris ha trovato al proprio fianco le associazioni locali, la parrocchia di Sant’Andrea, la Pro Loco, ma anche il patrocinio del Comune di San Canzian d’Isonzo e della Regione e il sostegno della Bcc Turriaco. Aprirà l’evento venerdì, dalle 18, la Serata giovani con i tornei di minivolley e pallavolo amatoriale, la gara di briscola, il truccabimbi con cui i ragazzi del Centro giovani comunale coinvolgeranno i più piccoli, cui saranno dedicati anche momenti educativi, attivi e interattivi sul tema della prevenzione o della sostenibilità ambientale con giochi e laboratori. Per i più grandi ci sarà poi la musica di Dj Matthew, The Groovement project e Slim Keko and Boogie Lemon. Il primo appuntamento con la tombola (da 2.500 euro) è in programma per il giorno dopo, sabato, alle 23.30, preceduto dai tradizionali tornei di calcio e dall’esibizione dei giovani ballerini sportivi del Club Diamante Fvg. La terza giornata, il 13 agosto, inizierà invece alle 18 non solo con la consueta apertura dei fornitissimi chioschi enogastronomici, ma anche con l’esibizione del club cinofilo Il cane di Fiumicello. Molte saranno le iniziative sportive organizzate dalle associazioni affiliate alla Polisportiva Pieris, ma anche dalle associazioni del territorio che hanno scelto il palcoscenico della Festa dello sport per farsi conoscere a una platea più vasta, come ad esempio i Sentinels Isonzo di Ronchi, freschi campioni d’Italia 2017 di football americano, che saranno protagonisti di una dimostrazione il 18 agosto, alle 19. La musica delle migliori orchestre spettacolo farà ballare tutti, ma proprio il 18 agosto ci penserà Dj Zippo a movimentare la serata. A chiudere la Festa dello sport, il 21 agosto, sarà non solo il tradizionale torneo di calcio Memorial Franco Puntin organizzato dagli Amatori calcio Pieris, ma anche la tombola dal montepremi di 3.500 euro. Gli ospiti della Festa dello sport tenderanno una mano all’ambiente che li circonda, con un’attenta azione di raccolta differenziata.La Polisportiva Pieris aderisce alla campagna di sensibilizzazione utilizzando stoviglie e bicchieri biodegradabili e compostabili per servire cibo e bevande. Presenti alla Festa dello sport anche le “doggy bag” per raccogliere e portare a casa il cibo avanzato e ridurre così i rifiuti. Laura Blasich

02/04/2017 Giochi e mestieri rivivono sull’Isonzo

di Laura Blasich

SAN CANZIAN D’ISONZO La giornata ecologica “Insieme par l’Isonz” alla 13.a edizione ha immerso migliaia di persone nell’ambiente naturale che costeggia il fiume e nella sua storia, fatta di vecchi mestieri e giochi della tradizione. Quelli che, come sempre, hanno entusiasmato le centinaia di ragazzini e ragazzine delle medie che hanno raggiunto l’area Union Beton, dove anche quest’anno la Polisportiva Pieris ha organizzato l’evento, grazie alla collaborazione del Comune di San Canzian d’Isonzo e di una ventina di associazioni, oltre che al patrocinio della Regione e al coinvolgimento di Isontina Ambiente, Corpo forestale regionale e Guardia di Finanza. In tantissimi si sono messi in fila, dimenticando almeno per un po’ gli smartphone, davanti ai due “campi prova” del tiro con la fionda e del gioco del “ghine”, una sorta di antenato del baseball, ma anche del cricket, allestiti dal Fionda club 2000 di San Canzian. A tenere l’ordine di precedenza c’hanno pensato comunque alcuni dei giocatori della Polisportiva Isontina, la squadra di basket di Pieris, una delle tante associazioni che hanno contribuito a realizzare un evento in costante crescita. Nel campo prova del “ghine”, noto a Monfalcone come “pendul” e ad Aquileia come “ci-bé”, i ragazzini ieri sono stati sfidati a centrare la riproduzione di una finestra. «Quella che ci vantavamo di aver colpito, pur avendo fatto dei danni, quando ci trovavamo in piazza», ha spiegato ieri Edi Piorar, del Fionda club 2000, che sabato a martedì, dalle 17 alle 19, è nell’area delle feste dei Brechi a San Canzian per dare la possibilità di sfidarsi in mini gare di tiro alla fionda. Il gioco del “ghine” ieri ha incuriosito anche i 15 ospiti del Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Terranova, tutti pakistani in questo periodo e con diversi gradi di conoscenza dell’italiano. A domanda in inglese se il campo senza recinzioni, con una pedana di battuta come il baseball, fosse per lo stesso sport, la risposta ieri è comunque arrivata in bisiaco. Il che non ha impedito di capirsi prima e mettersi alla prova, poi. «Tutti i richiedenti asilo stanno effettuando corsi di italiano, a diversi livelli, e hanno già svolto quello in materia di sicurezza sul lavoro – ha spiegato ieri il sindaco Silvia Caruso -. A seconda della conoscenza dell’italiano, c’è chi sta seguendo corsi per imparare a essere giardiniere, cameriere o saldatore». Ciò che vorrebbero gli ospiti del centro di Terranova, di cui molti giovanissimi, è, comunque, “un lavoro”. «Se c’è quello, vorremmo fermarci in Italia», hanno spiegato. L’area vicina all’Isonzo già alle 9.30 ieri mattina ha accolto centinaia di bambini, ragazzini, genitori e insegnanti provenienti in sella alle loro due ruote da Monfalcone con la biciclettata “Randaccio pedala”, organizzata dall’omonimo istituto comprensivo. Nella zona della festa tutti hanno trovato ad attenderli gli stand enogastronomici e delle associazioni, la possibilità di mettersi alla prova nella gimcana organizzata dal Team Isonzo e di divertirsi a pallavolo, di saperne qualcosa di più della flora e della fauna grazie al Corpo forestale regionale e di ammirare al lavoro Berdo, il nuovo cane anti-droga della Gdf di Monfalcone, assieme al suo istruttore.

30/03/2017 “Insieme par l’Isonz” didattica e giochi in riva al fiume

Per la tredicesima volta la giornata ecologica Insieme par l’Isonz porterà sabato migliaia di persone a Pieris, in riva al fiume, per una giornata all’insegna della conoscenza e della cura dell’ambiente, ma anche della riscoperta dei giochi di una volta e di attività artigianali nate proprio per la presenza del corso d’acqua. Organizzata dalla Polisportiva Pieris, grazie alla collaborazione dei Comuni affacciati sul basso corso del fiume, a iniziare da quello di San Canzian, e di oltre una ventina di associazioni e al sostegno della Regione, la manifestazione prenderà il via già alle 7.30 con il ritrovo dei volontari a Pieris, Fiumicello, Turriaco, San Pier d’Isonzo e nell’area della Riserva naturale della Cona a Staranzano per una pulizia straordinaria delle sponde e delle aree golenali per proseguire con l’arrivo delle carrozze trainate da cavalli dai diversi centri partecipanti. La mattinata sarà dedicata soprattutto agli studenti. Come ormai da tradizione verranno proposti quindi giochi storici come il ghine e la fionda, che quest’anno saranno affiancati anche dalla pallavolo, oltre che dalla gimcana organizzata dal Team Isonzo, e visite guidate alla scoperta della flora con il Corpo forestale regionale. Continuerà inoltre il “gemellaggio” con la biciclettata “Randaccio Pedala”. Nel corso della mattinata gli agenti della guardia di finanza proporranno anche quest’anno una dimostrazione con i cani antidroga cui farà seguito la premiazione del concorso riservato alle scuole e nella sua decima edizione dedicato a “Le battaglie sull’Isonzo in epoca antica tra storia e fantasia”. Al pomeriggio saranno invece i grandi a divertirsi con le “prove di forza” come il taglio dei tronchi. Durante tutta la giornata saranno aperti gli stand proposti dalle associazioni che parteciperanno alla giornata ecologica, si potranno vedere all’opera i “sestari”, cioè gli artigiani che intrecciano i giunchi cresciuti in riva al fiume, e i fabbri, parlare con gli apicoltori e imparare qualcosa di più in fatto di funghi. Ci sarà inoltre modo di assaggiare i piatti preparati dagli esperti cuochi della Festa dello Sport, sempre organizzata dalla Polisportiva (ad agosto). Le pietanze saranno servite anche in questa edizione su stoviglie biodegradabili, perché la Polisportiva Pieris vuole proseguire sulla strada dettata da Ecofeste. Il Comune di San Canzian dal canto suo si accollerà la spesa per lo smaltimento di tutti i rifiuti raccolti lungo le sponde dai volontari. A chiudere la festa, sostenuta dalle Bcc di Staranzano e Villesse, di Turriaco e di Fiumicello ed Aiello e dalla Fondazione Carigo, ci sarà infine il dj set dei ragazzi del Centro giovani di Pieris. Laura Blasich

11.02.2017 – In cantiere “Insieme par l’Isonz” numero 10

SAN CANZIAN D’ISONZO La Polisportiva Pieris è al lavoro per organizzare la decina edizione della giornata ecologica “Insieme par l’Isonz”, che quest’anno è in programma il primo aprile. L’associazione chiama quindi a raccolta giovedì prossimo, alle 20.30, nella sala consiliare del municipio di Pieris, messa a disposizione dall’amministrazione di San Canzian, i rappresentanti dei Comuni affacciati sul fiume, della Regione e delle associazioni che storicamente collaborano all’evento per gettare le basi organizzative dell’iniziativa. Per la Polisportiva anche questa volta è prioritario coinvolgere i bambini nella giornata “Insieme par l’Isonz”. Il comitato organizzatore assieme all’Istituto comprensivo Dante Alighieri di San Canzian d’Isonzo proporrà quindi una nuova edizione del concorso riservato alle scuole dell’infanzia, primarie e medie dei comprensivi di San Canzian d’Isonzo, Fogliano Redipuglia, Monfalcone, Ronchi dei Legionari, Staranzano e Aquileia. Il concorso quest’anno è dedicato alle battaglie sull’Isonzo in epoca antica, “tra storia e fantasia”. Il bando è già visibile sul sito della Polisportiva all’indirizzo polisportivapieris.wordpress.com. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le nuove generazioni alle tematiche storiche, ma anche naturalistiche, ecologiche e paesaggistiche di un’area così importante dal punto di vista ambientale, ma non solo. Il primo aprile non mancheranno le tante attività che ogni anno accompagnano le migliaia di visitatori della festa, proprio grazie allo spirito di collaborazione delle tante associazioni partner della giornata e che fanno di “Insieme par l’Isonz” l’evento ecologico principe della primavera isontina. Come ormai da tradizione verranno proposti, soprattutto ai più giovani, giochi storici quali il ghine e la fionda, ma anche, in questo caso ai più grandi, prove di “forza” come il taglio dei tronchi. Continuerà inoltre il “gemellaggio” con la biciclettata “Randaccio Pedala”, organizzata dall’omonimo istituto comprensivo di Monfalcone e che nell’area delle feste vicino al ponte sull’Isonzo porterà centinaia di persone tra ragazzini, genitori e insegnanti. Saranno visitabili gli stand proposti dalle associazioni che parteciperanno alla giornata ecologica, si potranno vedere all’opera i “sestari”, cioè gli artigiani che intrecciano i giunchi cresciuti in riva al fiume, e alcune mostre. Tra un giro in carrozza, una visita nel territorio con la Guardia forestale, un’esercitazione della Guardia di finanza con i cani antidroga, ci sarà inoltre modo di assaggiare i piatti preparati dagli esperti cuochi della Festa dello Sport, sempre organizzata dalla Polisportiva (nel mese di agosto). Le pietanze saranno servite anche in questa edizione su stoviglie biodegradabili, perché la Polisportiva Pieris vuole proseguire sulla strada dettata da Ecofeste, la campagna che è stata promossa dalla Provincia di Gorizia in collaborazione con Isa Isontina Ambiente per una cultura della sostenibilità ambientale, economica e sociale degli stili di vita e di consumo individuali e collettivi. Laura Blasich

Annunci