2015 STAMPA

stampa1

.

.

.

.

.

.

.

DA “IL PICCOLO”

Rinnovati i vertici alla Polisportiva Pieris

SAN CANZIAN D’ISONZO Dopo due mandati, come previsto dallo statuto, Gianfranco Russi ha lasciato la guida della Polisportiva Pieris, passando il testimone a Gabriele Casula, segretario dell’Associazione calcio Pieris, uno dei sodalizi riuniti nella Polisportiva. Anche il direttivo, comunque, dopo quest’ultimo quinquennio, era chiamato al rinnovo. Quanto ha provveduto a effettuare l’assemblea dei soci a fine novembre, esprimendo i nomi dei rappresentanti del nuovo consiglio direttivo all’interno del quale è stato poi individuato il successore di Russi. A guidare il sodalizio di Pieris per il prossimo quinquennio ci sarà quindi Casula quale presidente, coadiuvato da Aniello De Rosa come vicepresidente, Enrico Bergamasco segretario, Sara Venuti cassiere, e i consiglieri Pietro Papapicco, Maurizio Vertullo, Andro Conte, Michele Puntin, Nereo Russi, Marco Venuti, Emanuele Zampar. Come proposto da Russi quale presidente uscente e approvato dall’assemblea elettiva, a tutti i candidati che hanno ricevuto dei voti è stato assegnato un incarico. I ruoli saranno indicati nelle prossime riunioni del direttivo, il quale tra l’altro ha già provveduto all’elezione dei revisori dei conti Fulvia Devidè, Maurizio Mininel, Franco Peressin. A Russi, per il lavoro svolto nella Polisportiva a favore della comunità del comune di San Canzian d’Isonzo, è stata proposta la carica di presidente onorario. Il nuovo direttivo si presenterà alla comunità venerdì prossimo, alle 19.30, nell’oratorio di via Marconi a Pieris. All’appuntamento la Polisportiva Pieris invita tutti gli associati e i simpatizzanti per una bicchierata e lo scambio degli auguri natalizi. Dell’associazione fanno parte il Team Isonzo Ciclistica Pieris, l’Asd Pattinaggio Artistico Pieris, la Società bocciofila isontina, la Società filarmonica Vittorio Candotti, la Società Polisontina Pallacanestro, gli Amatori Calcio Pieris, il Volley Pieris e la parrocchia di Sant’Andrea Apostolo. Con l’organizzazione di eventi come la giornata ecologica “Insieme par l’Isonz” in aprile e la “Festa dello Sport” in agosto reperisce i fondi da destinare a tutti i sodalizi che hanno contribuito alla realizzazione delle iniziative. La Polisportiva Pieris ricopre però anche un ruolo sociale che la porta a dare il proprio appoggio ad altri eventi che animano il paese nel corso dell’anno. (la. bl.)

15.11.2015

Scuole in festa con gli anziani

L’Auser di San Canzian d’Isonzo, il Gruppo anziani del Giardino Europa di Pieris e la Polisportiva Pieris hanno voluto regalare un momento di gioia agli ospiti della casa di riposo Sereni orizzonti di Pieris. Dopo aver coinvolto i bambini delle scuole primarie di Pieris e San Canzian d’Isonzo e gli abitanti di Pieris in occasione della Festa della Zucca, le associazioni hanno pensato di portare le caldarroste agli anziani i quali hanno apprezzato molto i frutti autunnali. Le associazioni hanno già organizzato nelle scorse settimane come da consuetudine le castagnate nelle due scuole primarie, quella a tempo normale di San Canzian e quella a tempo pieno di Pieris, dove l’appuntamento con le caldarroste è stato affiancato dalla premiazione delle classi che hanno raccolto più tappi di plastica. La competizione tra le classi ha un obiettivo di solidarietà, perché il ricavato della vendita dei tappi è destinato a sostenere le attività dell’associazione “Via di Natale” di Aviano, che si occupa dell’assistenza e accoglienza dei parenti di pazienti in cura al Centro oncologico di Aviano.

21/11/2015

San Canzian punta sulla cultura ambientale

SAN CANZIAN D’ISONZO Alla media di Pieris ora l’educazione al rispetto e alla conoscenza dell’ambiente può contare su un’arma in più. La serra attrezzata di tutto punto è ora affiancata da un laboratorio di scienze dotato di nuovi armadi, apparecchiature e una lavagna interattiva multimediale. Un intervento che, costato 15mila euro, ha di fatto concluso lo “svecchiamento” di tutti gli spazi specializzati della Dante Alighieri voluto dall’amministrazione comunale per rendere sempre più adeguata l’offerta formativa dell’istituto scolastico. L’investimento complessivo nell’arco di tre anni è stato di 50mila euro ed ha incluso il rinnovamento del laboratorio di lingue e informatica e dell’aula dedicata all’attività che riguarda in modo specifico gli studenti con disabilità. L’ultimo intervento ha riguardato la sistemazione nell’aula di nuovi armadi e armadietti in alluminio, la sistemazione del bancone per gli esperimenti, nuovi banchi e l’installazione di una Lim, affiancata comunque da una lavagna tradizionale quadrettata. Il nuovo laboratorio di scienze, come quello di arte, dotato di nuovi banchi, è fra l’altro collocato nell’ala della struttura più vicina alla serra, pure realizzata con i fondi del Comune e che ha visto ieri gli studenti del Gruppo serra guidare i più piccoli della scuola primaria a tempo pieno mettere a dimora i bulbi di tulipano che poi coloreranno il polo scolastico ad aprile. I più grandi hanno poi piantato, sempre alla presenza degli alunni della primaria e grazie al supporto del personale comunale, sei alberi dedicati ai nuovi nati nel territorio di San Canzian d’Isonzo. Si tratta di aceri, carpini e noccioli, forniti dallo stesso Comune e da un privato, collocati come già altri lungo la striscia verde confinante con via Donatori volontari di sangue. «Questa iniziativa si inserisce tra quelle di educazione ambientale organizzate assieme a Legambiente – spiega il sindaco Silvia Caruso, ieri presente alla messa a dimora degli alberi – e alle quali stiamo dando continuità nel corso degli anni». Il percorso per i bambini delle primarie e gli studenti della media include poi la partecipazione alla giornata ecologica “Insieme par l’Isonz”, che anche il prossimo anno, all’inizio di aprile, porterà a conoscere meglio l’ambiente fluviale grazie alla manifestazione organizzata dalla Polisportiva Pieris. È quanto ha ricordato la dirigente scolastica Anna Maria Bonato agli alunni nel corso della piccola cerimonia di messa a dimora degli alberi. Per l’amministrazione comunale, in ogni caso, come rilevato dal sindaco nel visitare il laboratorio di scienze, la filosofia di fondo rimanere quella di dare appunto continuità agli interventi a favore della scuola, che si tratti di manutenzioni straordinarie e ordinarie o di miglioramento delle attrezzature. Dopo gli ultimi interventi nel corso dell’estate, che hanno riguardato la posa di nuovi serramenti e la pitturazione degli esterni, sul polo scolastico di Pieris è stato investito un totale di un milione di 200mila euro. (la. bl.)

17/11/2015

Castagne e Solidarietà alla Primaria G. Carducci di Pieris

Alla primaria Carducci di Pieris sono stati gli alunni i protagonisti della “Castagnada” proposta dall’Auser comunale, Pro loco, gruppo anziani del giardino Europa e dalla Polisportiva Pieris. Le classi hanno intonato i loro canti, intervallati da poesie, mentre le quinte hanno presentato il lavoro di raccolta tappi di plastica attuato da tutti i bambini e le famiglie della scuola. Con balletti, cartelloni e presentatrice hanno ribadito lo scopo e la “classifica” della competizione. Ad aggiudicarsi la gara è stata la quinta B, che con 832,2 chili raccolti. I tappi raccolti (ben 2.778 chili in totale) sono destinati alla vendita a fabbriche che ne ricaveranno altri prodotti. Il ricavato, che potrebbe aggirarsi sui 500 euro, è destinato alla Via di Natale che vicino al Centro di riferimento oncologico gestisce una struttura per l’ospitalità di malati e familiari, oltre che un Hospice per il ricovero dei malati terminali. Alla manifestazione hanno preso parte il sindaco Silvia Caruso e l’assessore a Sanità e Assistenza Deborah Marizza.

11.11.2015

Castagnada per aiutare Aviano

Il consueto appuntamento con la “Castagnada”, aperto anche a genitori e nonni, animerà domani dalle 14 la scuola primaria Carducci di Pieris. Com’è ormai consuetudine, verranno inoltre premiate le classi che avranno raccolto più tappi di plastica. La competizione tra le classi della primaria a tempo pieno continua ad avere sempre un obiettivo di solidarietà. Il ricavato della vendita dei tappi, raccolti a scuola e in paese è destinato sempre a sostenere le attività dell’associazione “Via di Natale” di Aviano, che si occupa dell’assistenza e accoglienza dei parenti di pazienti in cura al Centro oncologico di Aviano. Dopo i canti degli alunni, tutti i partecipanti all’appuntamento si gusteranno quindi le caldarroste preparate dai volontari della Pro Loco, dell’Auser comunale e della Polisportiva Pieris. Nella scuola primaria Pascoli di San Canzian d’Isonzo la tradizionale “Castagnata” ha già avuto luogo a fine ottobre. L’iniziativa ha visto impegnati la Seima di San Canzian, la Pro Loco e l’Auser di San Canzian assieme alla Polisportiva Pieris nel preparare i frutti dell’autunno.

5/11/2015 IL PICCOLO

Lezioni di due ruote anche nelle scuole a Pieris

SAN CANZIAN D’ISONZO Il Team Isonzo ciclistica Pieris sta per portare la bicicletta anche nelle scuole di casa, dopo aver proposto lezioni di due ruote in diversi istituti della Bassa friulana. Un incontro con gli insegnanti della primaria a tempo pieno Carducci e della media Dante Alighieri di Pieris è in programma per domani. L’obiettivo è di gettare le basi per una collaborazione che porti la bicicletta nella visione più ampia possibile anche all’interno dell’Istituto scolastico pierissino. Come ha già fatto affiancandosi agli insegnanti della primaria “Padre David Maria Turoldo” di Ruda, dove ha tenuto lezioni di ciclismo, educazione stradale, storia della bicicletta, ma anche laboratori per imparare a smontare e rimontare il mezzo ciclistico assieme alle prove pratiche di gimcana opportunamente preparata con asticelle, birilli. Il Team Isonzo ha portato il proprio contributo proprio in questi giorni anche nella primaria Capponi di Terzo di Aquileia e nella primaria di Turriaco Dante Alighieri, coinvolgendo e appassionando centinaia di bambini nell’arco di due giornate per ciascuna scuola. L’accordo fra il Team Isonzo Ciclistica Pieris e le direzioni degli Istituti comprensivi si è tradotto in convenzioni che prevedono delle lezioni teoriche in classe nei mesi autunno-invernali da ottobre a febbraio, mentre da marzo in poi si proseguirà con le lezioni pratiche (ginkane, percorsi di abilità). Con la bella stagione arriveranno poi anche le uscite sul territorio con le pedalate ecologiche scolastiche come ad esempio la “Randaccio pedala” assieme all’istituto Randaccio di Monfalcone all’interno della giornata ecologica Insieme par l’Isonz organizzata dalla Polisportiva Pieris in aprile. Quanto proposto dal Team Isonzo è attuato nelle ore curricolari previste per l’attività motoria all’aperto. Resta immutato quindi l’impegno del Team di Pieris nei confronti delle scuole primarie Manzoni di Aquileia, Garibaldi di Fiumicello, Leopardi di Villa Vicentina e Sbaiz di Muzzana del Turgnano che vedranno i rappresentanti del sodalizio isontino confrontarsi con gli alunni e gli insegnanti per promuovere l’uso del mezzo ciclistico, la sua storia, la meccanica, le diverse tipologie di biciclette, il modo di comportarsi in strada e l’amore per la natura di chi usa la bicicletta a scapito di altri mezzi inquinanti. L’associazione non perde in ogni caso occasione per promuovere l’uso delle due ruote tra i più piccoli, come è avvenuto con le iniziative organizzate all’interno della Festa dello sport di Pieris lo scorso agosto. Laura Blasich

18.10.2015

Festa dello sport a Pieris pro Settembre inVita

SAN CANZIAN D’ISONZO. È un’edizione della Festa dello sport da tutto esaurito quella che la Polisportiva Pieris ha organizzato quest’anno e che lunedì sera ha avuto un momento di inaugurazione ufficiale alla presenza del sindaco Silvia Caruso, della senatrice Laura Fasiolo, del deputato e presidente del Coni regionale Giorgio Brandolin, dell’assessore regionaleSara Vito e di quello provinciale Vesna Tomsic, oltre che dell’assessore comunale Deborah Marizza.

La presenza delle istituzioni ha fornito l’occasione per presentare l’iniziativa dell’associazione Settembre inVITA, che sta raccogliendo fondi per dotare di un innovativo macchinario l’ospedale di San Polo. La Tem permetterà di offrire a costi minori una tecnica mini-invasiva all’avanguardia nel trattamento di alcune forme tumorali. Il macchinario completerà la piattaforma terapeutica complessa in dotazione al servizio di Oncologia dell’ospedale. L’associazione, come spiegato ai rappresentanti istituzionali da Stefano Ambrosini, brigadiere dell’Arma che ha fornito il proprio supporto alle attività di solidarietà, si è anche attivata per rendere più confortevoli le cinque stanze dell’Hospice inserito nella Rsa dell’ospedale di Monfalcone.
A San Canzian l’associazione, come emerso lunedì, non ha trovato solo il sostegno del Comune, ma anche del gruppo Seima de la Barca, che ha destinato i 1.900 euro raccolti con la “seima estiva”. «Abbiamo voluto questo momento di inaugurazione ufficiale – ha detto il presidente della Polisportiva Pieris, Gianfranco Russi – in concomitanza con un evento sociale che si ripete negli anni, com’è quello della cena per gli over 65enni organizzata dall’Auser con il supporto del Comune».

Russi ha tenuto a sottolineare come la manifestazione abbia inoltre aderito a Ecofeste, il progetto della Provincia di Gorizia per rendere più rispettose dell’ambiente anche le sagre paesane. Il sindaco dal canto suo ha voluto mettere in rilievo il fondamentale contributo dei volontari che operano nella festa e a vantaggio della comunità.

A precedere i discorsi sono state la gimcana organizzata dal Team Isonzo Ciclistica Pieris e un’esibizione di zumba offerta dall’associazione Nueva clave di Gradisca, mentre a farvi da sfondo è stata la partita dimostrativa di football americano che ha visto in campo i Sentinels Isonzo.

di Laura Blasich

IL PICCOLO 12 agosto

Festa dello sport

Oggi alle 19 prendono inizio le eliminatorie per la gara di Bocce istituita nell’ambito della “Festa dello Sport”. La competizione si terrà al Bocciodromo di San Canzian d’Isonzo. La Festa dello sport ha preso avvio, la scorsa settimana, a Pieris, per la regia della Polisportiva Pieris. Si tratta dell’edizione numero 29, che terminerà il 17 agosto. Come sempre la manifestazione, in grado di attirare migliaia di persone nelle due settimane di svolgimento, sarà innanzitutto una vetrina per le società sportive, che daranno vita a tornei ed eventi promozionali. Anche quest’anno al calcio, che comunque vede sottolineata la ricorrenza dei 90 anni dell’Ac Pieris, e al basket, si affiancheranno volley e, appunto, bocce.

IL PICCOLO, 11 AGOSTO

FESTA DELLO SPORT A PIERIS: DOMANI PARTE!

Prenderà il via a Pieris domani la Festa dello sport organizzata dalla Polisportiva Pieris. Dopo l’apertura dei chioschi, alle 18, a inaugurare l’appuntamento, alle 20, saranno il torneo di volley amatoriale e, in contemporanea, una gara di briscola a 32 coppie. Già alle 20.30 sarà però possibile ballare con Livio e Francesco Band. Sabato, alle 18.30, gara di calcio “Di qua e di là del stradon”, Memorial Mauro Marra. Seguiranno alle 19.30 una dimostrazione di arti marziali e alle 20.30 ballo con Favaro band. A chiudere alle 23.50 la tombola con un montepremi di 1.500 euro. Domenica i chioschi apriranno già alle 8 in concomitanza con l’avvio delle iscrizioni alla marcialonga non competitiva di 7 e 13 chilometri. Alle 8.30 via al raduno di auto col Club auto e moto d’epoca di Fiumicello.

IL PICCOLO, 6 AGOSTO

Torna la Festa dello Sport ecco il programma degli eventi

È più ricco che mai di eventi sportivi e culturali il programma della ventinovesima edizione della Festa dello Sport che prenderà il via a Pieris il 7 agosto per concludersi il 17 agosto. Come sempre la manifestazione, in grado di attirare migliaia di persone nell’arco delle due settimane di svolgimento, sarà innanzitutto una vetrina per le società sportive locali, che daranno vita a tornei ed eventi promozionali. Anche quest’anno al calcio, che comunque vedrà sottolineata la ricorrenza dei 90 anni della nascita dell’Ac Pieris, e al basket, che vedrà disputarsi il torneo dedicato alla memoria di Giorgio Moimas, si affiancheranno il volley e le bocce. In questo caso il torneo si disputerà nel nuovo impianto realizzato dal Comune nell’area degli impianti sportivi di base di San Canzian. Ritorneranno poi le attività riservate anche ai più piccoli dal Team Isonzo e la ciclolonga di 18 chilometri proposta dalla stessa associazione. Il programma comprende anche una dimostrazione di arti marziali e una di football americano, oltre a una marcialonga. Nell’area del campo sportivo, però, a farla da padroni saranno anche i fornitissimi chioschi eno-gastronomici, la musica e il ballo, come tiene a ricordare l’associazione organizzatrice, senza scordarsi delle tombole che si susseguiranno durante tutto l’arco della festa mettendo in palio un montepremi complessivo di oltre 13mila euro. Il 9 agosto in particolare sono previsti un raduno di auto d’epoca con la collaborazione del gruppo Club auto e moto d’epoca di Fiumicello,” ma anche la possibilità di vedere come si giocava una volta grazie a una dimostrazione di ghine o pendul e di assistere nel pomeriggio all’esibizione del club cinofilo “Il Cane” di Fiumicello. Il 7 agosto la festa si aprirà però all’insegna del mini-volley e del volley per amatori, oltre che di una gara di briscola a 32 coppie e del ballo. Una serata avrà comunque come protagonista un dj “nato” nel Centro di aggregazione giovanile di Pieris, mentre l’Auser organizzerà la cena per gli over 65 residenti nel territorio di San Canzian d’Isonzo. La manifestazione è organizzata dalla Polisportiva Pieris anche quest’anno in collaborazione con le associazioni sportive e non del territorio di San Canzian d’Isonzo, cioè Team Isonzo Ciclistica Pieris, Pattinaggio artistico Pieris, Società bocciofila isontina, Filarmonica “Vittorio Candotti”, Associazione calcio Pieris, Polisontina Pallacanestro, Amatori calcio Pieris, Gruppo Seima della Barca, Il Giglio, parrocchia Sant’Andrea Apostolo, Auser comunale, Volley Pieris, Centro giovani. La festa può contare sempre sul patrocinio del Comune di San Canzian d’Isonzo e sull’indispensabile aiuto dei preziosi volontari che saranno in azione nell’area del campo sportivo di Pieris. Dopo averlo fatto con successo alla Giornata ecologica Insieme par l’Isonz, la Polisportiva Pieris inoltre ha deciso di aderire anche per la Festa dello Sport a “Ecofeste”, un’iniziativa promossa dalla Provincia di Gorizia in collaborazione con Isontina Ambiente nell’ambito della campagna per la riduzione dei rifiuti e la promozione della raccolta differenziata denominata “Facciamolo con amore–Riduzione, riuso, riciclo”. Il programma completo della manifestazione è già visibile sul sito internet dell’associazione all’indirizzo polisportivapieris.wordpress.com . Laura Blasich

IL PICCOLO 18.07.2015

Attesi centinaia di atleti a Pieris per la 12.ma giornata dei giovani

PIERIS Domenica 21 giugno tutta la comunità del Comune di San Canzian d’Isonzo verrà coinvolta nell’organizzazione di un evento che porterà a Pieris una festante e colorata moltitudine di ciclisti friulani, veneti, sloveni, croati e austriaci per la 12.ma Giornata del Ciclismo Giovanile Isontino. Sotto l’organizzazione del Team Isonzo Ciclistica Pieris, saranno allestiti percorsi differenti per le tre categorie. A partire dai Giovanissimi con il memorial “Silvana, Renato e Severino Lorenzon” con partenza alle 9.30 su un circuito di un chilometro con partenza e arrivo in via Verzegnassi. Gli esordienti saranno impegnati con l’11.mo memorial Federico Carlet e che prenderà il via alle 10 da via Sauro. Gli allievi disputeranno la 19.ma edizione del trofeo “Medaglia d’Oro – Memorial Mauro Marega e Massimo Vicentini”, al quale è abbinato il memorial dedicato a Diego Manunza, con partenza da via Sauro alle 15. Il 21 giugno sarà un giorno di festa per il ciclismo giovanile. Fondamentale l’aiuto dei cuochi della Festa dello Sport organizzata dalla Polisportiva Pieris e della Bcc di Aiello e Fiumicello, fornitrice dei gazebi e il Comune di San Canzian d’Isonzo, partner dell’organizzazione. Luca Perrino

IL PICCOLO 12.06.2015

In migliaia lungo l’Isonzo tra giochi e maxi-pulizia

di Laura Blasich

SAN CANZIAN D’ISONZO. Migliaia di persone hanno affollato ieri l’area Union Beton di Pieris, per partecipare all’undicesima edizione della giornata ecologica “Insieme par l’Isonz”, organizzata come sempre dalla Polisportiva Pieris, a capo di una rete ormai collaudata di associazioni, enti locali, istituti scolastici. Oltre 800 sono state solo quelle che hanno raggiunto lo spazio delle feste in bicicletta da Monfalcone e San Canzian d’Isonzo.

L’Istituto comprensivo Randaccio della città dei cantieri ha portato a Pieris in sella alle due ruote oltre 400 studenti di media e primarie, affiancati da 300 “grandi” tra genitori e insegnanti. Al serpentone proveniente da Monfalcone si sono poi aggiunti i bambini della primaria di San Canzian, pure accompagnati da numerosi genitori e insegnanti. Ad attenderli i ragazzini del comprensivo Randaccio e della primaria di San Canzian hanno trovato giochi del tempo che fu, come il tiro alla fune, il “ghine” con il torneo tra i comuni, la corsa con i sacchi, ma anche il tracciato della gimkana organizzata dal Team Isonzo ciclistica Pieris e la dimostrazione con i cani antidroga realizzata dalla Guardia di finanza. Tanti, poi, si sono incantati davanti all’artigiano che batteva il ferro a caldo, circondato dalle sue creazioni.

L’area Union Beton è stata affollata ieri, comunque, anche dai ragazzi delle primarie e medie degli Istituti comprensivi di Fogliano Redipuglia, Ronchi dei Legionari, Staranzano e Aquileia, chiamati a partecipare all’ottava edizione del concorso riservato alle scuole e quest’anno, in occasione del centenario dello scoppio del Primo conflitto mondiale, dedicato al tema “L’Isonzo: tra pace e guerra”. Tanti sono stati, inoltre, coinvolti in una passeggiata alla scoperta della flora dell’area golenale dell’Isonzo assieme al personale del Corpo forestale regionale.

La giornata ecologica ieri è comunque partita con una maxi-pulizia delle sponde del fiume, dove i depositi di sacchetti e contenitori di plastica trascinati dalla corrente non mancano. La raccolta dei rifiuti è iniziata di primo mattino e i volontari sono stati in azione dalla foce fino al ponte di Sagrado. Per rafforzare il messaggio di attenzione all’ambiente, l’immancabile “rancio al campo” preparato dai cuochi della Festa dello Sport è stato servito su stoviglie biodegradabili. La Polisportiva Pieris ha, del resto, deciso di aderire a Ecofeste e alla campagna promossa dalla Provincia di Gorizia in collaborazione con Isa Isontina Ambiente per una cultura della sostenibilità ambientale, economica e sociale degli stili di vita e di consumo individuali e collettivi. La scelta, che ripete quella effettuata già lo scorso anno, s’inserisce nella filosofia dell’iniziativa, nata per creare sensibilità attorno ai temi ambientali, a iniziare dal rispetto per il delicato ecosistema fluviale. Quella di ieri è stata in ogni caso una festa, con i tanti stand e le iniziative di intrattenimento realizzate. Gli adulti hanno avuto anche quest’anno modo di cimentarsi nelle “prove di forza”, come il taglio dei tronchi e il carico di sabbia sul carro, attività effettuata in passato dai “caradori”. Nel pomeriggio si è esibita la Filarmonica “Candotti”, mentre dal tardo pomeriggio sono entrati in azione i dj del Centro giovani di Pieris.

IL PICCOLO 12/4/2015

Pulizia nell’area vicino al ponte dell’Isonzo In campo gli studenti fra giochi e musica

La Polisportiva Pieris ha ultimato i preparativi della giornata ecologica “Insieme par l’Isonz”, che sarà ospitata sabato sempre nell’area Union Beton messa a disposizione dalla società. L’iniziativa prevede la pulizia nelle zone vicino al ponte sull’Isonzo di Pieris, a Fiumicello, Turriaco, San Pier d’Isonzo e Staranzano. L’area della festa vedrà poi arrivare da Monfalcone in bicicletta centinaia di studenti dell’Istituto comprensivo Randaccio e gli alunni della primaria Pascoli di San Canzian. Ai ragazzi presenti saranno proposti giochi del tempo che fu, come il tiro alla fune, il “ghine” con il torneo tra i comuni, la corsa con i sacchi. Agli adulti sono riservate le “prove di forza”, come il taglio dei tronchi e il carico di sabbia sul carro. In programma poi giri in carrozza, visita al territorio con il personale del Corpo forestale regionale, l’esercitazione della Guardia di Finanza con i cani antidroga, oltre all’esibizione della Filarmonica Candotti. La serata proseguirà con l’animazione dei dj del Centro giovani di Pieris.

IL PICCOLO – 9/4/2015

L’Isonzo da ripulire diventa una festa Al lavoro in bicicletta

di Laura Blasich

SAN CANZIAN La “Giornata ecologica par l’Isonz” fissata l’11 aprile partirà con una maxi-pulizia delle sponde del fiume, dove i depositi di sacchetti e contenitori di plastica trascinati dalla corrente non mancano. La raccolta dei rifiuti partirà di primo mattino e i volontari saranno in azione dalla foce fino al ponte di Sagrado. Ad attenderli a Pieris, nell’area ex Union Beton, ci saranno però i numerosi stand allestiti dalla Polisportiva Pieris, ideatrice della manifestazione che organizza assieme a molte altre realtà associative locali, Comuni del territorio e Provincia di Gorizia. Rispettando la finalità di sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente, l’area della festa vedrà poi arrivare da Monfalcone in bicicletta centinaia di studenti dell’Istituto comprensivo Randaccio accompagnati da insegnanti e genitori. Un serpentone di due ruote che si ingrosserà a San Canzian con l’arrivo degli alunni della scuola primaria Pascoli. A Pieris ci saranno comunque anche studenti delle primarie e medie degli Istituto comprensivi di Fogliano Redipuglia, Ronchi dei Legionari, Staranzano e Aquileia, chiamati a partecipare all’ottava edizione del concorso riservato alle scuole. Il concorso quest’anno è dedicato al tema “L’Isonzo: tra pace e guerra” e non poteva forse essere diversamente per la Polisportiva, vista la ricorrenza del centenario (per l’Italia) dello scoppio del primo conflitto mondiale. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le nuove generazioni alle tematiche della Grande guerra che nel 1915 ha coinvolto in modo tragico e diretto le zone dell’Isontino. I ragazzini saranno poi coinvolti in giochi del tempo che fu, come il tiro alla fune, il “ghine” con il torneo tra i comuni partecipanti alla manifestazione, la corsa con i sacchi. Agli adulti sono riservate le “prove di forza”, come il taglio dei tronchi e il carico di sabbia sul carro, attività effettuata in passato dai “caradori”, una delle professioni nate lungo il fiume, come quella dei “sestari”, che saranno pure presenti dando una dimostrazione di come si intrecciano i giunghi. La Giornata ecologica darà inoltre anche in questa edizione la possibilità di effettuare un giro in carrozza trainata da cavalli e una visita all’area golenale ricca di flora che sarà guidata dal personale del Corpo forestale regionale. La Guardia di Finanza proporrà inoltre ai ragazzi presenti un’esercitazione con i cani antidroga. A soddisfare i palati ci sarà poi l’immancabile “rancio al campo” preparato dai cuochi della Festa dello Sport. Le proposte culinarie legate alla tradizione saranno servite su stoviglie biodegradabili, perché la Polisportiva Pieris aderisce a Ecofeste e alla la campagna promossa dalla Provincia di Gorizia in collaborazione con Isa Isontina Ambiente per una cultura della sostenibilità ambientale, economica e sociale degli stili di vita e di consumo individuali e collettivi. La scelta, che ripete quella effettuata già lo scorso anno, si inserisce nella filosofia dell’iniziativa, nata per creare sensibilità attorno ai temi ambientali, a iniziare da quello del rispetto per l’ecosistema fluviale, imbrattato spesso da plastica e polistirolo. Le basi dell’organizzazione della giornata sono state gettate nell’incontro promosso dalla Polisportiva Pieris e al quale hanno partecipato molte associazioni e i volontari che insieme lavoreranno alla festa.

IL PICCOLO – 12/3/2015

Si farà a Pieris la Festa par l’Isonz

PIERIS. Si rimette in moto la macchina organizzativa della giornata ecologica “Insieme par l’Isonz”, che a inizio aprile ritornerà a Pieris sulle rive del fiume coinvolgendo soprattutto i più giovani. La Polisportiva Pieris, organizzatrice della manifestazione, chiama a raccolta le associazioni partecipanti e i volontari che lavoreranno per rendere unica la giornata ecologica venerdì prossimo, alle 19.30, nella sala civica messa a disposizione dal Comune di Turriaco. La data in cui avrà luogo la nuova edizione di “Insieme par l’Isonz” è già stata fissata e si tratta dell’11 aprile. Per la Polisportiva rimane prioritario coinvolgere i bambini e i ragazzi e quindi il comitato organizzatore assieme al comprensivo Dante Alighieri di San Canzian d’Isonzo ha già deciso di confermare il concorso, che sarà quindi alla sua ottava edizione, o riservato alle scuole primarie e medie dei comprensivi di San Canzian, Fogliano Redipuglia, Monfalcone, Ronchi, Staranzano e Aquileia. A cent’anni dallo scoppio per l’Italia del primo conflitto mondiale, il concorso quest’anno ruoterà attorno al tema “L’Isonzo: tra pace e guerra”. Il bando è già visibile sul sito della Polisportiva all’indirizzo polisportivapieris.wordpress.com. L’intento è sensibilizzare le nuove generazioni alle tematiche della Grande guerra che nel 1915 ha coinvolto in modo tragico e diretto le zone dell’Isontino. L’11 aprile non mancheranno le tante attività che ogni anno accompagnano i visitatori della festa. Verranno infatti proposti giochi storici quali tiro alla fune, ghine, corsa con i sacchi, ma anche prove di forza come il taglio dei tronchi e il carico di sabbia sul carro da parte dei “caradori”. Viene confermato pure il gemellaggio con la pedalata ecologica “Randaccio pedala”. Ci saranno inoltre stand proposti dalle associazioni e diverse esposizioni. Tra un giro in carrozza, una visita nel territorio con la Forestale regionale, un’esercitazione della Gdf con i cani antidroga, allieterà i palati l’immancabile rancio al campo preparato dai provetti cuochi della Festa dello Sport, proposto su stoviglie biodegradabili.

Laura Blasich

IL PICCOLO – 17/2/2015

Annunci